Home » Blog » Come proteggere il tuo ipad: rottura, furto e uso improprio.

Come proteggere il tuo ipad: rottura, furto e uso improprio.

proteggere ipad

Cerchi un materiale leggero e comodo per proteggere l’Ipad a lavoro e nel tempo libero? Magari mentre fai sport. Desideri una cover di un colore specifico o con uno sfondo texture di qualità, per prenderti cura del tuo dispositivo? Vediamo come scegliere quella adatta ma anche come proteggere l’ipad nel migliore dei modi.

Proteggere il vetro dell’iPad

Gli ipad sono sempre più in uso sia negli uffici che a casa e sono facilmente soggetti a cadute e frequenti rotture accidentali. Proprio per questo motivo, il secondo passo dopo l’acquisto di un ipad è sempre pensare alla sicurezza e alla protezione. Diverse sono le pellicole in commercio per il vetro dell’iPad che riparano dalle rotture superficiali del touchscreen.

Pellicole protettive

Anche se l’ipad ha un display molto resistente progettato per auto difendersi dai graffi, le pellicole protettive proteggono lo schermo al 100%. La pellicola protettiva per ildisplay dell’ipad è sicuramente la soluzione migliore per proteggere lo schermo oltre che dai graffi, anche dallo sporco. Ma quando cade subendo un urto piuttosto forte,nulla può proteggere un tablet meglio di una classica e robusta custodia di pelle. In base alle preferenze e ai gusti si possono scegliere le custodie rigide, più sicure e resistenti e le custodie in tessuto, più carine ed eleganti.

Cover protettive

Come proteggere l’iPad e mantenerlo nel tempo nelle migliori condizioni possibili, si può fare, con numerose soluzioni offerte dal mercato, con cover di diversi materiali, o meglio ancora con astucci colorati, borse con testi o fotografie.Come proteggere l’ipad se non sappiamo tutte le alternative e soluzioni esistenti? Molto diffuse sono le assicurazioni, queste ultime vengono fatte in conseguenze di un furto o di un guasto. Infatti,oltre ai reali bisogni tangibili per proteggere l’ipad, ci sono delle necessità immateriali con soluzioni offerte da parte della stessa Apple.

proteggere ipad

Assicurazione per Ipad

La soluzione più sicura per l’assicurazione di un ipad è AppleCare+ per iPad. AppleCare+ è un assicurazione con validità di due anni per assistenza tecnica Apple, Apple Pencil e tastiera Apple, con la possibilità di avere due interventi per danni accidentali ogni 12 mesi. Esistono anche altri tipi di assicurazioni per iPad come quella offerta da Tre, disponibile in due versioni Kasko, rispettivamente Full e Mini a 9 e 6 euro al mese. Oppure quella proposta da Vodafone che prevede una copertura per tutti i modelli di iPad presenti in commercio.

Impostazioni di Accessibilità

Un’altra soluzione interessante per proteggere l’ipad quando lo fai usare ad un bambino e per evitare magari che per errore elimina contatti importanti. Si può limitare l’uso in quel preciso momento ad una sola applicazione. La funzione si trova all’interno delle Impostazioni in Accessibilità. Una volta attivata bisogna solamente avviare il gioco o l’applicazione che volete far utilizzare al bambino. Sicuramente gli ipad sono molto utili in ambito lavorativo, citiamo un esempio per chi ha bisogno di proteggere le note su iPad. Le note che contengono i dati personali, come dati finanziari, informazioni sanitarie o login dei siti web, possono essere rintracciate o addirittura eliminate o manomesse da fonti esterne, per questo motivo è importante tenere al sicuro il proprio iPad. Può succedere a tutti non solo a lavoro. Apple mette a disposizione la protezione delle note con una semplice password.

Trova il tuo iPad e il tuo iPhone

Inoltre, un’altra soluzione per proteggere l’iPad è l’applicazione direttamente a portata di mano sull’App Store, Trova il tuo iPhone, che funziona anche per gli iPad e tutti gli altri dispositivi della Apple, in caso di furto o smarrimento. Solo il tablet Ipad della Apple mette a disposizione questo servizio configurando il tutto sull’applicazione, prima del furto o dello smarrimento. Sicuramente è uno dei passi successivi da fare dopo l’acquisto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.